venerdì 31 gennaio 2014

Nuovo Vescovo della Diocesi

Mons. Stefano Manetti è il nuovo vescovo  di Pienza e  Diocesi  relativa.  Viene da Firenze. Benvenuto a Pienza.

Piene oggi in Valdorcia

Isolotto Tresa' a Mezzoquarto.
Isolotto- Orcia La Commenda
Orcia a Bagno Vignoni

BOTTE DI REGIME : deputata del M 5 Stelle picchiata in Parlamento. La Boldrinova non se ne accorge. Resistere, resistere, resistere....


FUMATE BIANCHE

PIENZA. Jan Pieper è andato in pensione e saluta i pientini

Notizie da Aquisgrana, dove con una grande festa Jan Pieper cittadino onorario di Pienza è andato in pensione lasciando l'insegnamento nella sua Università. Ma continua il suo lavoro  di ricerca a Sabbioneta. Lo abbiamo salutato e ci ha pregato di salutarvi e di abbracciarvi tutti.

IERI: IL BLOG A MILLE ! IERI HA 'SFONDATO' QUOTA 1000 visualizzazioni, fermandosi a mezzanotte a 1071 !

Il Blog sempre più visualizzato. I dati Google lo confermano e si rivela come uno strumento di dibattito molto utile. E' divenuto in poco tempo il 'giornale' di Pienza e dintorni, una opportunità per tutti per informarsi, dire la propria, sfogarsi litigare un pò..., tenersi in allenamento..con la scrittura. L'obiettivo del Blog  con il quale collaborano più cittadini in modo stabile era quello per il 2014 di raggiungere le 1000 visualizzazioni giornaliere. Ci siamo arrivati ieri, con molto anticipo...Grazie a voi tutti che collaborate. I Blog in tutto il mondo sono le spine nel fianco dei regimi...anche qui è così!!

Visualizzazioni di pagine: oggi
231
Visualizzazioni di pagine: ieri
1.071
Visualizzazioni di pagine: ultimo mese
16.403
Visualizzazioni di pagine: tutta la cronologia
4
da GOOGLE rilevamento automatico ore  9,29

SAN QUIRICO ELEZIONI : Sfogliando la margherita, Franci si , Franci no

Continua il dibattito a San Quirico per le primarie del PD, ormai alle porte. La candidatura di Marileno Franci deve passare per le primarie? Roberto Rappuoli doveva essere confermato? Le primarie solo fra nuovi candidati? Dubbi amletici nella cittadina del Barbarossa per compiere la scelta migliore. Nascerà a San Quirico una lista alternativa in stile 'Pienza' per voltare pagina? Non si sa. Tradizionalmente a San Quirico tutto si è deciso all'interno di un partito solo. Ma i tempi cambiano, non si sa mai. Clima di attesa.

Castiglione d'Orcia : torna la 100 chilometri, anche con il Nordik Walking

Tutti al lavoro a Castiglione d'Orcia per l'organizzazione della 100 chilometri, una variante del Passatore, già con un successo alle spalle l'anno scorso.  Come 'antipasto' la 10 chilometri non competitiva sabato 25 aprile.

PRO LOCO PIENZA COMUNICA.

ISCRIVITI AGLI INCONTRI

Eventi e Incontri sul Turismo e il Marketing – Toscana 4 febbraio – 11 marzo 2014

Lo Studio web Montepulciano.com, Valdorcia.it, Studio Felicioni, Proloco Pienza, Teatro Povero di Monticchiello organizzano in collaborazione con la ZEROUNO Informatica una serie di incontri riservati a personale e titolari di alberghi e ristoranti su temi divenuti strategici per una gestione efficace di qualsiasi struttura ricettiva e ristorativa.
Gli incontri si terranno in Toscana (Pienza / Monticchiello e Montepulciano) dal 4 febbraio all’11 marzo e vedranno la partecipazione di consulenti, blogger ed esperti provenienti da tutta Italia.
I primi quattro incontri saranno sottoforma di seminari e riguarderanno la disintermediazione, il customer service, i social media ed il revenue management.
Gli ultimi due incontri saranno dei dibattiti sulla promozione della destinazione turistica e sul valore dello storytelling.
Gli incontri sono gratuiti. Posti limitati con obbligo di registrazione.
Per maggiori dettagli e per non arrivare tardi: www.eitm.it
Programma degli incontri
Martedì 4 / 11 / 18 / 25 Feb 2014 - dalle 17.30 alle 19.30
Martedì 4/11 Mar 2014 – dalle 17.30 alle 19.30
Martedì 4 febbraio Strumenti e strategie per la disintermediazione – Come vivere felici insieme a Booking.com senza perdere soldi e faccia – relatore dott. Cino Wang Platania (per strutture ricettive)
Sala Convegni E. Balducci Pienza
Martedì 11 febbraio Customer care 2.0 – Ascoltare i clienti senza aver paura di Tripadvisor - relatore dott. Cino Wang Platania (per tutti)
Sala Convegni E. Balducci Pienza
Martedì  18   febbraio Dal prodotto al social media marketing – Facebook, Twitter, Pinterest, Foursquare e compagnia bella a cosa servono? – relatore dott. Cino Wang Platania (per tutti)
Sala Aldo Nisi Monticchiello
Martedì 25  febbraio Pricing e revenue management – Metodi e strategie per definire il giusto prezzo – relatore dott. Marco Falomi (per strutture ricettive e ristorative)
Sala Aldo Nisi Monticchiello
Martedì 4 marzo Montepulciano quale? La battaglia del brand di una destinazione turistica si vince sul web.
I destination manager si confrontano. Modera dott. Cino Wang Platania
ex-Macelli di Montepulciano (a confermare)
Martedì 11 marzo Dalla narrazione alla vendita. Come rendere efficace lo storytelling non dimenticandosi del fatturato.
I travel e cultural blogger si confrontano. Modera dott. Cino Wang Platania
ex-Macelli di Montepulciano (a confermare)
Importanti i nomi degli enti patrocinatori dell’evento:
  • Comune di Pienza
  • Comune di Montepulciano
  • BCC di Montepulciano
  • Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano
  • Pro Loco di Montepulciano
  • Associazione albergatori di Montepulciano
  • Prospettiva Pienza
  • ANCI Innovazione
Vi aspettiamo numerosi!
www.prolocopienza.it
Pro Loco Pienza
Insieme per Passione
I vostri indirizzi mail sono stati estratti da liste pubbliche on-line Se avete ricevuto per errore questo messaggio, Vi preghiamo cortesemente di contattare immediatamente il mittente e cancellare la e-mail. Grazie. Unsubscribe


giovedì 30 gennaio 2014

Forza Beppe, spiega bene chi era Napolitano! RINFRESCA LA MEMORIA..

Quando Napolitano disse: "in Ungheria l'Urss porta la pace" e tifava per i carri  armati che fecero strage di innocenti...

Nel 1956, all'indomani dell'invasione dei carri armati sovietici a Budapest, mentre Antonio Giolitti e altri dirigenti comunisti di primo piano lasciarono il Partito Comunista Italiano, mentre "l'Unità" definiva «teppisti» gli operai e gli studenti insorti, Giorgio Napolitano si profondeva in elogi ai sovietici. L'Unione Sovietica, infatti, secondo lui, sparando con i carri armati sulle folle inermi e facendo fucilare i rivoltosi di Budapest, avrebbe addirittura contribuito a rafforzare la «pace nel mondo»...  Napolitano amico di Ceausescu e i 'teppisti' di Budapest secondo l'Unità... guidata da Napolitano
NESSUNA LEZIONE DI DEMOCRAZIA E' POSSIBILE DA UN EX STALINISTA

Amore a prima vista

RENZI E BERLUSCONI A CENA

L'ultima arrivata ha imparato subito...

La 'nuova democrazia'

Tagliati tutti gli interventi per riuscire a convertire in legge il dl che regala 4 miliardi alle banche
Cinque Stelle e Fratelli d'Italia sulle barricate: i grillini occupano Aula e commissione sull'Italicum
LUPO (M5S): "SCHIAFFEGGIATA DA QUESTORE MONTIANO". LUI NEGA (FOTO E VIDEO)
Imu-Bankitalia, ghigliottina della Boldrini
La presidente della Camera Boldrini ha applicato la cosiddetta “ghigliottina” sul decreto Imu-Bankitalia, ponendolo direttamente in votazione, interrompendo il dibattito. E mettendo così fine all'ostruzionismo del M5S. E’ la prima volta che viene applicata questa formula, che non esiste nei regolamenti. Il provvedimento è stato approvato dall’assemblea, ma nel caos: insulti, parapiglia, spintoni. Una deputata M5S: "Ho preso uno schiaffo da un questore montiano". Lui: "No, facevo da scudo alla presidente"

PIENZA ELEZIONI, LA PAROLA AI CITTADINI


PIENZA. La campagna elettorale delle comunali della cittadina di Pio II è già partita. Soprattutto fra i cittadini l’attenzione è alta. La lista civica ha il programma già pronto e nelle cinque commissioni preposte alla sua elaborazione, oltre 40 cittadini si sono impegnati a lungo. Il Centrosinistra invece è occupato dalla organizzazione delle primarie non ancora giunte alla definizione ufficiale dei condidati. Intanto gli abitanti del Comune dibattono fra di loro e giungono le prime opinioni da parte di esponenti della società civile. Ne abbiamo incontrati alcuni e abbiamo posto loro delle domande circa il recente passato amministrativo di Pienza e il futuro prossimo. Ci hanno risposto così.

LUCIA MORINI, pientina, funzionaria comunale di un comune limitrofo. ‘ L’ economia di Pienza è incentrata sul turismo. Continuare ad attuare interventi che mantengano il decoro e la bellezza del centro urbano per esempio attuando la sistemazione di Piazza Pio II- Destnare, inoltre, le entrate dell'imposta di soggiorno alla realizzazione di iniziative culturali di livello. Ho potuto osservare che sono stati effettuati molti interventi urbanistici:sistemazione dei giardini delle mura e relativi servizi igienici pubblici, recupero locali in ex galere, sistemazione locali ex macelli per nuovi appartamenti per anziani.  In un periodo in cui le Amministrazioni Pubbliche hanno difficoltà ad effettuare investimenti ritengo che l'impegno del comune sia ammirevole. Gli eventi culturali sono stati arricchiti dall'Emporio Culturale realizzato lo scorso anno. La mini IMU per la prima abitazione non l'abbiamo dovuta pagare. Insomma mi sembra che il Comune abbia lavorato bene’.Nuove proposte: l'economia di Pienza è incentrata sul turismo. Continuare ad attuare interventi che mantengano il decoro e la bellezza del centro urbano per esempio attuando la sistemazione di Piazza Pio II- Destinare, inoltre, le entrate dell'imposta di soggiorno alla realizzazione di iniziative culturali di livello. L’amministrazione è riuscita a rendere la popolazione partecipe delle scelte compiute.

FABIO MARTINI, titolare Caffè La Posta. ‘Sono state fatte molte cose importanti da parte del Comune, noi siamo qui in piazza e siamo contenti dei nuovi bagni pubblici in costruzione necessari, poi servirebbero più vigili, perché il flusso turistico spesso è grande e la gente è indisciplinata e crea tanti problemi, spesso ha atteggiamenti che non sono consoni a questa piazza. In momenti come questi, in inverno, a Pienza vanno tutti in ferie, si rimane aperti in pochi. Si sente il bisogno di organizzare qualcosa anche in inverno e da parte dei commercianti ci vorrebbe una maggiore senso di responsabilità, anche per i cittadini che sono sempre qui. Noi siamo aperti anche quando non c’è quasi messuno’.

FABIO FORMICHI, commerciante del Corso. ‘Qualcosa di buono è stato fatto. Restano da sviluppare per quello che riguarda il turismo alcuni aspetti, specialmente  quello che riguarda i negozi che non possono chiudere tuttinon  appena il flusso diminuisce. Bisogna pensare anche ai cittadini di Pienza. Il nuovo sistema di accoglienza delle Mura ha migliorato la situazione e il traffico è più disciplinato. Si può sempre fare di più, ma alcune cose ora vanno un po’ meglio. Ci sono momenti di grande afflusso e momenti morti, si tratta di vedere come fare per animare un po’ anche l’inverno.

GIANCARLO BASTREGHI, collezionista antiquario. ‘ Sta molto a cuore a molti cittadini la nascita di un centro culturale, un circolo insomma dove si possano portare avanti iniziative legate alla caratteristica principale di Pienza, la sua ricchezza storica e culturale, attivando le forze e le competenze locali che non sono poche. C’è bisogno di questo spazio poiché le forze intellettuali più vive di Pienza sono tagliate fuori e penalizzate dal fattio che non vi sono più circoli culturali e per il tempo libero come un tempo. Oggi lo sviluppo turistico ha portato ricchezza, ma gli spazi si sono ristretti, e di conseguenza occorre una iniziativa rivolta alla costruzione di uno spazio rivolto a tutti. A Pienza la cultura locale e il senso di identità sono alti e manca un luogo dove si possa lavorare nel’nteresse ii condella cittadina a progetti e idee che riguardano la sua storia. Questo è il migliore supporto anche a uno sviluppo turistico di qualità, poiché non ci possiamo accontentare del mordi e fuggi. Non sarebbe male accordarsi con la proprietà per un uso e un recupero dell’ Orto Piccolomini.

VINCENZO MIGLIARDI. Commerciante ex presidente Pro Loco. ‘ Concordo sul fatto che il Comune ha fatto molte cose buone, il turismo sente un po’ la crisi ma i miglioramenti strutturali ci sono stati. Il nuovo giardino di accoglienza delle Mura è molto bello, funziona bene e quelli che vengono da fuori lo apprezzano molto. Io sono stato nella Pro Loco e con altri abbiamo lavorato per Pienza per giungere oggi a questi buoni risultati. Serve di continuare su questa strada migliorando i parcheggi e favorendo anche i cittadini di Pienza e gli anziani.’.

CELSO CROCINI ex funzionario MPS, esponente politico moderato. ‘ A Pienza non ci possiamo considerare soddisfatti, ci sono alcuni aspetti che non vanno bene. I parcheggi soprattutto, sono un problema annoso che non è stato risolto e la sofferenza della cittadina da questo punto di vista è notevole. Servono insomma nuovi parcheggi all’altezza della situazione. Va migliorato anche il decoro urbano e disciplinato il flusso turistico. Secondo me non ci possiamo considerare soddisfatti da quanto fatto da questa amministrazione comunale e  molti aspetti restano carenti. A mio avviso occorre riqualificare alcune zone del’area urbana e il verde pubblico.













IL BLOG VOLA A QUOTA 730 ieri

Grande  successo del blog ieri, volato a 730 contati complessivi .

mercoledì 29 gennaio 2014

BOLDRINOVA: DIKTAT DEL REGIME ('Ostruzionismo ? Solo quello del PCI era 'democratico, quando Napolitano appoggiava i carriarmati sovietici a Budapest)

Politica della casa

VALDORCIA ; fallimenti di Area

Fallimenti dell'Unione Amiata-Valdorcia:   Biomasse di Gallina, soldi gettati al vento, pista ciclabile dell' Orcia abbandonata, ponte di Pian di Maggio crollato e abbandonato, Parco della Valdorcia morto e sepolto, Festival della Valdorcia ridotto alla 'pizzica',  Tassa di fossi imposta a tutti  e nessun fosso ripulito, Suap irraggiungibile che non funziona a Piancastagnaio, crollo del turismo dappertutto, meno che a Pienza e Bagno Vignoni, ospedale di Nottola ridotto ai minimi termini con posti letti scomparsi. Alcuni elementi su cui  riflettere. Chi ha distrutto il Monte dei Paschi non può salvare la Valdorcia dal disastro prossimo venturo.centrale-biomasse300

Papponi di stato

saccomanni_luce.jpg


La svedese Electrolux, che produce elettrodomestici, avrebbe chiesto un taglio dello stipendio dei suoi dipendenti da 1.400 euro a 800. In caso di rifiuto trasferirà la produzione in Polonia e in Ungheria. In seguito è stato comunicato che il sacrificio è di minore entità. L'Electrolux ha 3.900 dipendenti in quattro stabilimenti: Solaro, Forlì, Susegana e Porcia. Quest'ultimo, vicino a Pordenone, sarà chiuso in ogni caso e le 1.200 maestranze licenziate. E' subito partita la canea dei sindacati, dei "ricatti occupazionali", del "comportamento inaccettabile", ma anche della "dittatura dei mercati" e della "Europa matrigna". Un pianto unico, lacrime di coccodrillo. C'è perfino chi si appella al Governo, a Zanonato e a Letta Nipote. Non è ancora partita una supplica a Napolitano reduce dalla Terra dei Fuochi e una raccolta di firme dei radical chic per lo Ius Electrolux. Questione di tempo. L'Electrolux leva le tende e taglia i salari e nessuno si chiede il perché. E' il segreto di Pulcinella e di Saccomanni, quello che passa il suo tempo dentro un tunnel ad aspettare la luce. L'Italia ha tra i più bassi stipendi d'Europa e il costo del lavoro più alto. Non è una contraddizione. Quasi tutto si perde per strada come in una conduttura bucata. Tra l'azienda e le maestranze c'è il pappone: lo Stato. Un'azienda paga circa 2,5 volte lo stipendio reale: 1,5 allo Stato, 1 all'operaio o all'impiegato. Per dare 1.400 netti Electrolux ne sborsa circa 3.500. Sarebbe logico e corretto quindi che in una situazione di difficoltà, lo Stato rinunciasse a parte dei suoi ricchi e ingiustificati introiti e non il dipendente. Esarebbe alquanto meritorio se lo Stato non spolpasse le aziende e i lavoratori con una tassazione immonda e cominciasse immediatamente a diminuirla per dare ossigeno all'economia reale. Perché un'azienda straniera dovrebbe venire, o restare, in Italia? Per pagare più tasse a uno Stato che dilapida buona parte dei suoi incassi di 800 miliardi all'anno? Se altrove il costo del lavoro è più basso, l'azienda andrà in Polonia, in Irlanda, in Romania, in Spagna e perfino in Germania. Quasi ovunque in Europa il costo del lavoro e le tasse sono minori, la burocrazia non è asfissiante come in Italia, la giustizia funziona meglio (in Italia ci sono 9 milioni di processi pendenti) e i servizi, a iniziare da quelli digitali, esistono veramente, non solo nelle pubblicità del governo. Electrolux dovrebbe tagliare lo stipendio allo Stato, non ai lavoratori

PIENZA. Il programma della Lista Civica è quasi pronto. Presto nuove candidature.

Le cinque commissioni hanno lavorato bene, il programma è quasi pronto. Pienza sarà ancora rimessa a nuovo come è già successo in questi anni, quando una città abbandonata in ogni aspetto dalla passata amministrazione è rifiorita nel decoro urbano e nei servizi. Tutti al lavoro senza interessi e senza clientele tipiche dei partiti, nell'interesse della comunità.Lista Civica La Piazza

PIENZA. PD, Fuga generale,nessuno vuole spiegare lo scandalo del cimitero

Lo spiegheranno i candidati alle primarie ? Per invertire i fili dei contatori  e non pagare così il costo dei lumini la chiave del locale fu data a qualcuno dall'ufficio tecnico, per ordine di qualcuno e qualcuno invertì i fili. Ragioneria, tecnici, sindaco e vicesindaco non potevano non sapere. Ora si faranno i conti.  Il mistero dei lumini va risolto e pesa sulla credibilità del PD locale che nasconde i responsabili? Vogliamo sapere la verità. Nessuno nel Pd di Pienza vuole restare con il 'lumino' in mano.. Siamo appena all'inizio della nostra inchiesta.

martedì 28 gennaio 2014

Primarie PD : spunta Sauro Machetti?

Secondo alcuni iscritti PD interpellati, sta per candidarsi alle primarie del PD Sauro Machetti, già sindaco di Pienza, pensionato, ex presidente Auser, che  ha scelto Renzi alle primarie. Dovrebbe vedersela con Paola Bassi. Queste le ultime voci  che vi riferiamo per dovere di informazione. Vedremo se saranno confermate. Se vere, sarebbe stato ritirato Giuliano Bernardini di cui si ventilava la candidatura.

OGGI SUL CORRIERE DI SIENA: Pienza elezioni, la parola ai cittadini

Amici per la pelle, Renzie e il Nano

Ieri notte, il Blog ha sfiorato i 700 lettori


'Folla' ...nel blog ieri, che dopo mezzanotte è arrivato a 700 visualizzazioni

PD di Pienza e San Quirico, niente dimissioni del condannato..

Nill'Unione dei Comuni Amiata Valdorcia la posizione è chiara: non si chiedono le dimissioni e la decadenza di un sindaco condannato e successivamente indagato per altri reati. Non vale per lui quello che è valso per altri sindaci della provincia. Qui si fa un'eccezione, una dimostrazione di mancanza di sensibilità verso i cittadini, una posizione di sordità circa un atto dovuto e forse anche di arroganza. I cittadini in campagna elettorale chiederanno spiegazioni circa questo atto che imbarazza non poco molti militanti di questo partito, costretti al silenzio. I condannati debbono passare la mano. Tutti.

PIENZA. La biblioteca comunale adeguata a nuove necessità

I tre moschettieri (Biblioteca Ideale Giunti)Attualmente la Biblioteca comunale è gestita meritoriamente da volontari e il prestito dei libri funziona ed è sempre aperta. Con lo spostamento della scuola di musica potrà essere adeguata ad una maggiore fruibilità da parte dei frequentatori, potrà divenire un punto di riferimento delle attività culturali e letterarie, un piccolo 'caffè letterario' un 'internet-cafè' in cui anziani e giovani possono stare a contatto con i libri e con l'informazione.  Il progetto è in gestazione da parte del comune.

PIENZA; Le Galere, verso l'inaugurazione

L'inaugurazione del centro polifunzionale delle Galere si avvicina. Poi la scuola di Musica prenderà alloggio in una parte dei  locali. Un'altra parte invece rimarrà a disposizione dei cittadini che ne faranno richiesta. La gestione sarà della scuola di musica di Pienza, che vanta una attività fiorente e molti allievi.

lunedì 27 gennaio 2014

CASTA: Mastropasqua, 1 milione di euro all'anno, uomo INPS

Ogni giorno ce n'è uno..
Facciamo piazza pulita della corruzione. Cominciamo da qui. Fuori dalla Sanità i corrotti, i "potenti" collusi con la politica corrotta, i dirigenti delle ASL che in tutta Italia, che invece di pensare al bene dei malati fanno affari coi corrotti delle aziende che operano contro i diritti dei malati e degli anziani ricoverati nelle RSA.
Come Antonio Mastrapasqua, presidente Inps, indagato per truffa alla sanità Laziale.
Il presidente dell’Inps è, infatti, sotto inchiesta per migliaia di cartelle cliniche taroccate e fatture gonfiate all’Ospedale Israelitico, di cui è direttore generale. Proprio per questi motivi non puo' restare a fare il Presidente dell'INPS, deve dimmettersi o deve essere immediatamente dimesso dal Governo!

Soviet-news

SAN QUIRICO: Primarie PD: aspettando Godot...

Primarie del PD in stand-by a San Quirico d'Orcia, dove le primarie non sono ancora pronte. La ventilata candidatura di Marileno Franci per ora ferma, il ritiro di Rappuoli confermato. In campo gli outsiders, ma c'è chi giura che sarà ancora Franci a candidarsi sindaco. Una scelta sofferta.

PIENZA-CALCIO: mezza impresa a Sovicille con la capolista (3-2) sconfitta subita con onore

In svantaggio per 0-2, la compagine pientina riesce ad acciuffare il pareggio. Poi subisce un goal. Prova di vitalità. Due reti di Nocchi.  Una prova di coraggio in un campionato di attesa, che mette in luce giovani di buone qualità. Bella prova  combattuta da pari a pari con la capolista. Se son rose, fioriranno.

PIENZA. Amministratori risparmiosi nella Lista Civica

Gli amministratori del Centrosinistra, avevano fatto un record. Avevano sfiorato i 30.000 euro per le spese  telefoniche dei telefonini avuti in consegna dal Comune. Gli amministratori della Lista Civica ne hanno fatto un altro:  il record del risparmio nelle stesse spese telefoniche. Un risparmio di decine di migliaia di euro. Sapremo presto le cifre ufficiali. Bravi, complimenti da tutti.

domenica 26 gennaio 2014

NON SENTIREMO LA SUA MANCANZA,,,,

Governo, De Girolamo si dimette da ministro

La shoah .....e dopo?

La Giornata della Memoria è trascorsa a Pienza con successo di partecipazione  in occasione dello spettacolo bello e toccante messo in scena dal Teatrino di Don Giotto.
Seguendo lo spettacolo mi sono venute in mente alcune considerazioni
. Soprattutto il fatto che a tanti anni di distanza dalla shoah il ricordo di quel grande sacrificio non ha prodotto nel nostro  tempo il giusto scandalo per quello che di analogo accade ed è accaduto  nel mondo dopo.  Evidentemente sempre di più la ragione dei vincitori prevale su quella dei vinti. Alcuni casi : la violenza con cui la Turchia oggi nasconde il genocidio del popolo armeno, l'ipocrisa con cui le grandi potenze considerano i massacri in Siria, il silenzio calato sulla pulizia etnica iugoslava, il genocidio operato dai militari argentini, la violenza e i massacri operati da Israele  nei territori contro i palestinesi,  la stessa cosa fatta agli ebrei da Hitler,  il terrorismo islamico che colpisce alla cieca i suoi nemici, la Russia di Putin che fa sparire giornalisti e oppositori.  Per citarne solo alcuni. Perchè tutto questo? Perchè la 'politica' è una cosa sporca di per sè, perchè la lotta per il potere non ha nulla di umano, perchè la politica condanna sempre e solo quello che non rientra nel proprio disegno e ignora tutto il resto. Anche l'Italia è un paese dove i diritti umani vengono spesso calpestati, come documenta Amnesty International e chi governa da sempre...porta la colpa di tutto questo. Riflettiamo su semplici verità, così inquietanti.

PIENZA sale dal 36% al 45% la raccolta differenziata

Dal Centrosinistra alla Lista Civica la raccolta differenziata è cresciuta del 9 %, con numerose iniziative curate dall' asessorato preposto.

LA DESTRA EUROPEA CON RENZI : Marine La Pen : Renzi molto interessante, Berlusconi anche, Grillo non mi interessa...

Giungono consensi a Renzi e Berlusconi da parte di Marine Le Pen e dalla destra francese. Renzi le piace e lo giudica interessante, così come ammira la tenacia di Berlusconi. Di Grillo invece non vuole sentire parlare....Meglio così...

Saldi di Stato

La vignetta di Giannelli - dal Corriere della Sera di domenica 26 gennaio 2014

Bluff

Il Grande Bluff

 |  | 

bold_bluff.jpg
Immagine: "A bold bluff" di Cassius Marcellus Coolidge
I dati di novembre 2013 sul commercio estero dell’Italia indicano 360 miliardi di euro di esportazioni da inizio anno contro 330 miliardi di importazioni. Il saldo commerciale è di 30 miliardi. Sembra una buona notizia confrontato con i 10 miliardi del 2012. Peccato che sia dovuto al calo delle importazioni per il collasso della domanda interna. Gli italiani stanno stringendo la cinghia. Fino ad ora la crescita delle esportazioni ha limitato il crollo del PIL dovuto al calo dei consumi domestici, ma le cose stanno cambiando. A novembre 2012 le esportazioni sono state in calo del 2% sul ottobre. Se le esportazioni diminuiscono ci si avvia a un calo del PIL anche nel quarto trimestre 2013 con buona pace di Saccomanni e del suo tunnel. In questi giorni il quadro economico sta cambiando (in peggio). Dall'Argentina, a Turchia, Messico, Russia, le valute extra euro sono sotto pressione per motivi monetari, economici e politici. Questo rafforza l’Euro a danno delle nostre esportazioni, tipico di chi ha un'economia debole e una moneta forte. La Banca d’Italia ha rivisto al ribasso la sua stima di PIL per il 2014: a 0,7% contro 1,1% stimato dal governo. Stessa cosa ha fatto il FMI. Tra pochi mesi ci sarà il segno meno davanti a questi numeri (scommettiamo?) e verrà detto che la ripresa arriverà nel 2015 (si allunga il tunnel). La stessa Banca d’Italia prevede la disoccupazione in aumento fino al 2015.
Ci si chiede quando a Roma si sveglieranno? Ogni politica economica si concede dei margini di fallimento raggiunti i quali si prende atto che non funziona. Si cambia rotta. Fino a quando si è disposti far salire la disoccupazione per ammettere che l’Eurozona non funziona? Disoccupazione al 30%? La situazione peggiora, come qualunque cittadino vede con i suoi occhi, ma nessuno fa mea culpa. Hanno creato la "realtà economica alterata".
Dicono, pieni di orgoglio "Guardate lo spread sceso sotto i 200 punti". E anche qui mentono sapendo di mentire. Lo spread si è dimezzato in 24 mesi, ma quello che conta è il costo REALE del debito, quindi quanto potere d’acquisto devono cedere i contribuenti al Tesoro attraverso le tasse per finanziare il rimborso delle cedole sui titoli di Stato. Se si guarda allo spread reale nulla è cambiato perché anche l'inflazione è in crollo verticale. Da fine 2011 l’inflazione è scesa da 3% a 0.7% in Italia, e in Germania da 2,5% a 1,5%. Lo spread reale, dedotta l'inflazione, allora era 2,5% oggi è più o meno quello. Ci finanziavamo allora al 5.5% di interesse sui titoli con l’inflazione al 3%. Oggi ci finanziamo al 3% con l'inflazione a 0,7%. Trucchi da prestidigitatori, ma il portafoglio non ammette trucchi.
Lo spettro in arrivo per i mercati si chiama deflazione, in sostanza inflazione negativa. In deflazione ci sono già Grecia (-1,8%) e Cipro (-1,3%), mentre il Portogallo è prossimo con uno 0,2% seguito dalla Spagna a 0,3%. La Francia è a un tasso di inflazione dello 0,8% e la Germania di 1,2%. L’intera Eurozona è scesa a 0,8% a dicembre contro 0.9% a novembre.
E l’Italia? Come detto, è crollata dal 3% di due anni fa a 0,7%. Tutti negano uno scenario da decade giapponese di zero crescita e inflazione negativa ma sta succedendo. Lo stesso Draghi per la prima volta ha citato la parola deflazionecome rischio reale. Per l’Italia come per ogni Paese ad alto debito la deflazione è un dramma perché, in assenza di crescita, pone il debito/PIL in una traiettoria esponenziale. L'Italia è avviata verso l’insostenibilità del debito/PIL (con il debito che sale mentre il PIL è in diminuzione) eppure i mercati continuano a comprare il nostro debito. Sembra un mistero, ma non lo è. Il motivo è presto detto, con questo governo eterodiretto da Draghi i mercati si sentono protetti, sanno che ci sono le tasse, i risparmi ed il patrimonio degli italiani a salvaguardia delle ricche cedole che banche e investitori incassano sui nostri titoli e che alla fine pagherà Pantalone. E’ il più grosso trasferimento di ricchezza dalle famiglie alla finanza che il nostro Paese abbia mai visto. Con il Grande Bluff l'Italia è avviata verso la miseria.