giovedì 30 giugno 2016

PRIMA DI TUTTO I GIOVANI: 5 milioni tagliati alla 'politica' a Torino

Domani a Torino ci sarà la cerimonia ufficiale di insediamento del sindaco Chiara Appendino, che sarà trasmessa in diretta streaming qui sul Blog delle Stelle e sulla pagina Facebook del MoVimento 5 Stelle
di Chiara Appendino, sindaco di Torino
Cinque milioni di euro. Questa è la cifra che risparmiaremo tagliando i costi della politica a Torino. In particolare, l’intervento mira a tagliare del 30% quello che chiamo "spoil system", ovvero quella galassia di staffisti e dirigenti fiduciari in forza alla precedente amministrazione guidata dal Piero Fassino.
In una città come Torino che ha il primato nel nord Italia della disoccupazione giovanile, oltre il40%, è naturale la scelta di investire questo risparmio nel rilancio delle piccole imprese che si impegnano ad assumere giovani. Un milione all’anno per cinque anni, destinati alle piccole e medie imprese del territorio.
Si tratta solo di una prima manovra per andare a incidere su un tema così delicato e importante per la nostra comunità. In campagna elettorale, in più occasioni, abbiamo parlato del rilancio della vocazione produttiva di Torino e questo sarà il faro che guiderà il Governo della città per la prossima legislatura.
Il nostro compito oggi è dimostrare che un’alternativa di buona amministrazione è possibile.Un’amministrazione onesta, trasparente, basata sulle competenze e sul merito.
Abbiamo già iniziato a farlo. Abbiamo dimostrato che crediamo nel merito presentando prima del voto una larga parte della Giunta. Ci hanno detto che era una scelta "stravagante", che non si poteva fare. Bene, lo abbiamo fatto. Abbiamo dimostrato che si può fare una campagna elettorale vincente con 41mila euro che sono arrivati da donazioni spontanee di cittadini. Ci dicevano che era impossibile, lo abbiamo fatto. Abbiamo promesso trasparenza e abbiamo già dimostrato come una Giunta comunale possa comunicare con i cittadini sfruttando le nuove tecnologie, per questo poco più di una settimana fa io e la mia Giunta eravamo live su Facebook e hanno preso l’impegno di farlo almeno una volta al mese. Perché quelle stanze sono di tutti i cittadini, e tutti devono sapere cosa accade.
Infine, ci dicevano che a Torino era impossibile vincere, lo abbiamo fatto.
Il desiderio è che da oggi tutti i cittadini siano coinvolti e partecipi nel progetto di cambiamento della città. Per questo motivo creeremo dei sistemi di partecipazione attiva alla vita pubblica, sia attraverso i nuovi strumenti digitali che attraverso il più classico dei modi, ovvero il colloquio personale. Motivo per cui io e la mia Giunta dedicheremo un giorno al mese a ricevere i cittadini che lo richiedono.

Come spennare le famiglie...governo complice


Bollette elettriche, da luglio +4,3% perché aumenta costo della gestione dei flussi di energia sulla rete. E paghiamo noi

Bollette elettriche, da luglio +4,3% perché aumenta costo della gestione dei flussi di energia sulla rete. E paghiamo noi
Lobby

L'Autorità per l’Energia in una delibera intima agli operatori di mettere fine alle distorsioni che determinano rincari di prezzo per tutto il sistema. E minaccia procedimenti sanzionatori. Dal canto loro le associazioni dei consumatori parlano di una vera e propria “speculazione” e chiedono un'indagine parlamentar

PIENZA: perchè votare NO al referendum, Sindaco e Comitato invitano i cittadini

Ieri sera Membri del Comitato senese, costituzionalisti sindaco di Pienza, hanno spiegato perchè è opportuno schierarsi per il No al Referendum di Ottobre. Un pastrocchio autoritario e anticostituzionale da respingere.

1° Trofeo Città di Pienza: Vince David Caroti


martedì 28 giugno 2016

Domani


'Gli ingannati' commedia senese che ispirò Shakespeare a Pienza il 2 luglio

Verrà presentata a Pienza la commedia senese che ispirò Shakespeare. Il 

Teatro dei Garzoni con la regia di Orlando Forioso la rappresenterà nella cittadina di Pio II. Gl'ingannati è una commedia di autore anonimo del XVI secolo, precisamente del 1531, anno precedente alla sua prima rappresentazione (12 febbraio 1532 ultimo giorno di Carnevale), avvenuta nella città di Siena all'interno del Palazzo Comunale. La sua stesura è un lavoro collettivo dell'Accademia degli Intronati di Siena, accademia che si contraddistinse, nella prima fase di produzione drammaturgica, per le opere di una certa leggerezza comica che prediligevano come target il sesso femminile.La prima pubblicazione dell'opera avvenne nel 1537 a VeneziaIl genere di quest'opera è connesso in modo diretto alla produzione drammaturgica della Commedia dell'Arte: tra i personaggi sono infatti riconoscibili i "tipi" caratteristici delle commedie dell'epoca. L'opera ebbe vasta fortuna sul territorio italiano e straniero, tanto da divenire una delle fonti di ispirazione di William Shakespeare per la stesura della commedia La dodicesima notte.  Il prossimo 2 luglio la commedia sarà dunque rappresentata a Pienza nel cortile del Conservatorio  San Carlo Borromeo.errà presentata a Pienza la commedia senese che ispirò Shakespeare. Il Teatro dei Garzoni con la regia di Orlando Forioso la rappresenterà nella cittadina di Pio II. Gl'ingannati è una commedia di autore anonimo del XVI secolo, precisamente del 1531, anno precedente alla sua prima rappresentazione (12 febbraio 1532 ultimo giorno di Carnevale), avvenuta nella città di Siena all'interno del Palazzo Comunale. La sua stesura è un lavoro collettivo dell'Accademia degli Intronati di Siena, accademia che si contraddistinse, nella prima fase di produzione drammaturgica, per le opere di una certa leggerezza comica che prediligevano come target il sesso femminile.La prima pubblicazione dell'opera avvenne nel 1537 a VeneziaIl genere di quest'opera è connesso in modo diretto alla produzione drammaturgica della Commedia dell'Arte: tra i personaggi sono infatti riconoscibili i "tipi" caratteristici delle commedie dell'epoca. L'opera ebbe vasta fortuna sul territorio italiano e straniero, tanto da divenire una delle fonti di ispirazione di William Shakespeare per la stesura della commedia La dodicesima notte.  Il prossimo 2 luglio la commedia sarà dunque rappresentata a Pienza nel cortile del Conservatorio  San Carlo Borromeo

Comitato per il NO al referendum riunione a Pienza mercoledì ore 21 al Consevatorio


Pari Opportunità a Pienza il 30


Vi aspettiamo numerosi e numerose a Pienza giovedì 30 giugno 2016 ore 17.00 presso la Sala del Consiglio Comunale per Donne@lavoro.
Un appuntamento presso il Centro pari opportunità della Valdichiana per fornire, a tutte coloro che sono interessate, indicazioni e informazioni su come muoversi nella ricerca del lavoro, strumenti di conciliazione per le donne che lavorano, indicazioni per le aspiranti imprenditrici e per le imprenditrici.
Inoltre, informazioni su quelli che sono i servizi offerti dallo Sportello del Centro pari opportunità dell'Unione dei Comuni.
Si prega di dare la massima diffusione.
Cordiali saluti 

lunedì 27 giugno 2016

Trofeo 1 °Cronoscalata 'Città di Pienza' Scultura donata da Alberto Biagiotti , iscrizioni dalle ore 14,30 nel Portico Comunale'. Partenza gara ore 16,30 Bivio Ponte del Tresa per Monticchiello


MPS, si parla di nazionalizzazione (ora la scusa c'è..)


borsa pp
Economia & Lobby

Il governo ha un piano pronto per reagire alle conseguenze finanziarie della Brexit: un clamoroso ingresso nel capitale delle banche italiane, finanziato dall’emissione di nuovo debito pubblico per una cifra nell’ordine di 40 miliardi di euro. Secondo quanto riferiscono fonti governative e finanziarie al Fatto, il provvedimento era atteso già nel weekend, da approvare con un consiglio dei ministri che però non è stato convocato. Sia perché i negoziati con la Commissione europea sono già in corso, sia perché per misurare la gravità della situazione bisognava aspettare l’esito delle elezioni spagnole e la riapertura dei mercati 

Prossimamente: Fabbriceria contemporanea presenta: Massimo Fontanini


RENZI: quello che pensava di averla fatta franca....


Referendum riforme, dopo Brexit nei sondaggi volano i no: 54% contro 46%

Referendum riforme, dopo Brexit nei sondaggi volano i no: 54% contro 46%
Politica
Secondo un sondaggio di Scenari politici per l'Huffington Post, dopo l'esito del voto inglese torna a crescere il fronte dei contrari alla riforma costituzionale firmata da Renzi e dalla Boschi. Ma solo il 48% del campione si dice sicuro che andrà alle urne. Nei giorni scorsi indiscrezioni sull'intenzione del premier di rinviare le urne di qualche mese

Mercoledì la Cronoscalata con arrivo in Piazza Pio II


domenica 26 giugno 2016

Pienza: concerto di Andrea Padova,alla Pieve di Corsignano pubblico attento e selezionato, grande successo.


Il caso 'Pinelli' di Siena


domenica 26/06/2016

Mps, simulazione della caduta smentisce le indagini sulla morte di David Rossi

Effettuata la difficile ricostruzione del volo che uccise il portavoce del Monte dei Paschi. Il colonnello del Ris: “Non può essere avvenuta così come descritta negli atti ”. Che l’archiviarono come suicidio. Non si trova il filmato originale del volo. Dopo sei ore i pm mettono in dubbio l'intero test
Gli sguardi sconsolati dei vigili del fuoco lasciano trasparire la sensazione d’inadeguatezza. Perché loro ci provano a fare ciò che gli è stato chiesto, ma quel che gli è stato chiesto sembra impossibile da fare: simulare la caduta nel vuoto di David Rossiil manager del Monte dei Paschi trovato morto la sera del 6 marzo 2013 in vicolo Monte Pio, una stradina privata sotto la finestra del suo ufficio. E infatti, dopo tre ore di tentativi rinunciano a effettuare la simulazione. Dall’impossibile poi si passa all’inutile: gli fanno repertare tracce di residui lungo la parete esterna e nel perimetro in cui è stato rinvenuto il cadavere. Lo fanno a distanza di 39 mesi. Mesi di pioggia, neve, persone, auto. Le indagini, riaperte a distanza di tre anni, chiedono di individuare pure tracce di Dna.
I rilievi vengono effettuati anche all’interno dell’ufficio di Rossi, nel frattempo trasformato in sala riunioni. Trovare indizi seppur minimi è pura utopia. Eppure questi rilievi, che dovevano essere svolti subito, non sonomai stati effettuati. E le falle delle indagini iniziali, svolte dai magistrati Marini e Natalini, ieri si sono rilevate ancora più evidenti. Già dalla ricostruzione della caduta ufficializzata negli atti. Lo dice lo stesso colonnello dei Ris, Davide Zavattaro, a cui sono stati affidati i supplementi d’indagine disposte dal pm Boni pochi mesi fa riaprendo il caso. “La caduta non può essere avvenuta così come descritta negli atti”, si lascia scappare Zavattaro al termine del sopralluogo. Dopo sei ore di tentativi, per ricostruire la dinamica, gli stessi inquirenti rimettono in dubbio l’intera ricostruzione iniziale fino a spingersi a ipotizzare che il volo da Rocca Salimbeni il manager l’abbia fatto non dalla finestra del suo ufficio ma da quello del piano di sopra. E cioè dall’ufficio che all’epoca era occupato daFabrizio Viola, amministratore delegato di Mps.
I tecnici cercheranno di calcolare la velocità di caduta del corpo studiando ilvideo registrato dalle telecamere di sorveglianza sul vicolo: 7 frame al secondo. Ma per farlo servirebbe la bobina originale sequestrata il mattino dopo la morte in versione digitale ARV mentre quelle consegnate dai magistrati alle parti sono in AVI, un formato accelerato. Bobina che è repertata agli atti ma che sembra sparita dalla procura. E senza la registrazione originale sarà impossibile calcolare la velocità di caduta del corpo e, quindi, impossibile stabilire da quale altezza è caduto e da quale finestra.
I periti nominati dalla procura hanno tentato di certificare la versione della prima indagine che aveva archiviato il caso come suicidio scrivendo che Rossi si era gettato dalla finestra del suo ufficio di spalle. Ebbene, un vigile del fuoco ha tentato di imitare la dinamica aggrappandosi al davanzale col volto rivolto alla parete: se si fosse lasciato andare il corpo avrebbe sbattuto contro il muro e non sarebbe rovinato in mezzo alla via. Poi i dubbi, sempre più numerosi, sulle ferite riportate dal corpo: sotto le ascelle e sulle braccia di Rossi l’autopsia ha accertato ematomi. Secondo i periti di parte dei familiari erano frutto di “costrizioni” e “afferramento” da parte di terzi. Secondo i pm Marini e Natalini, invece, erano stati causati dal davanzale al quale Rossi si sarebbe aggrappato prima di lanciarsi nel vuoto. Il vigile del fuoco ieri ha accertato che nulla poteva lesionare gli arti al manager. Luca Goracci, avvocato della vedova Rossi, ha assistito all’intera giornata di operazioni insieme anche ai periti di parte tra cui l’ingegnere Luca Scarselli. “Soddisfatti? Abbiamo avuto conferma alle nostre ipotesi”. Scarselli, invece, è preoccupato: “Il video è fondamentale e non si trova”.
Nessuno tra amici e parenti di Rossi lo conferma ufficialmente, ma a voler arrivare alla verità sulla scomparsa di David sono in molti. Come Giuseppe Mussari che si informa con frequenza sulla scomparsa dell’amico e fidato collaboratore.

Il papa ha ragione: genocidio turco degli Armeni come quello di Hitler. Erdogan? Un fascista dell'età contemporanea che l'Europa deve tenere fuori dalle porte.

Erdogan? Un fascista da tenere a distanza. Uno che difende il genocidio turco perpetrato ai danni degli armeni non merita nulla, e' come Hitler. Che se ne stia a casa sua. Il papa ha ragioni da vendere ed ha il coraggio che manca a Renzi, a Mattarella e compagnia cantanti...Turchia in Europa? Sì fra 200 anni...

PIENZA, Raccolta porta a porta: già funziona bene e dà buoni risultati a prima vista. Test di intelligenza e di cultura. Pochi imbecilli, ma sono fotografati..

Sono pochi gli imbecilli che boicottano la raccolta porta a porta, gente retrograda  iscritta al partito. Quelli che rosicano..e gettano rifiuti nelle campane delle lattine....Poveretti, qualche foto di potrebbe già pubblicare di questi poveri deficienti. Ma per loro la 'civiltà' è un problema, è sempre stato così. Alla fine ci lasceranno..le penne.

PIENZA: record di cantieri aperti per lavori pubblici

Non c'è Comune che ha tanti cantieri aperti per lavori pubblici come Pienza : attualmente 5. Di questi tempi un record invidiabile e segno di grande vitalità, visto che i Comuni vicini al massimo stentano ad averne uno.  Un bel risultato per la Piazza, che riesce a mettere a segno tanti risultati positivi

sabato 25 giugno 2016

Variante della Salle: partiti i lavori, Fabrizio Fè, una scommessa vinta contro tutti

Alla fine ha avuto ragione l'ostinazione del Sindaco Fabrizio Fè, che ha lavorato anni per questo: tre progetti falliti e annullati, proprietari dei terreni resistenti, finanziamenti MPS  da aggiornare, problemi alla Provincia ormai agli sgoccioli, problemi con le ditte. Ora è riuscito a far partire i lavori e gli va dato pubblicamente atto della tenacia del suo lavoro di sindaco.

Sondaggi oggi.

Sondaggi: ora il Movimento 5 Stelle vola

Sondaggi: ora il Movimento 5 Stelle vola

Mercoledì ore 21, al Conservatorio : riunione Comitato per il NO al referendum costituzionale Renzi-Boschi

Anche a Pienza nasce il Comitato per il NO alla legge Renzi-Boschi. In Italia hanno già aderito cittadini democratici, associazioni come Anpi e Arci, partiti di sinistra, costituzionalisti, sindacalisti, intellettuali contrari al referendum e alla legge elettorale imposte dalla legge voluta in parlamento da Renzi, mirante a restringere la democrazia, a togliere eleggibilità ai deputati, un progetto autoritario che mette in pericolo il sistema democratico. Si raccolgono firme per chiedere una consultazione popolare che cancelli quanto approvato in parlamento. Appuntamento a Pienza alle ore 21.

venerdì 24 giugno 2016

BREXIT: SOLUZIONE ALL'ITALIANA? ( IL popolo vota e il governo fa come gli pare)

C'e sempre una soluzione per l'U,K. La soluzione 'italiana'. Il referendum è solo 'consultivo' senza il Parlamento e il Governo tutto resta come prima, almeno fino al 2018 e anche oltre...Quindi che problema c'è? Basta la 'soluzione all'italiana' dove il popolo conta un ca...volo. E i partiti mafiosi decidono come fa loro comodo. Un esempio? Il Referendun sull' acqua pubblica. Uno esempio 'italiano' di fascismo-democratico,,,,,,

Ecco la pura verità.

Risultati immagini per vignette sull'euro

Teatro al San Carlo Borromeo il 2 luglio


LA POLPETTA AVVELENATA CHE SI CHIAMA VALDORCIA..

Risultati immagini per geotermia amiataLa Regione promette grandi novità per la Valdorcia....ma incomincia ..abolendo l'area protetta dell'Anpil! Vi siete chiesti perchè?  Semplice. Prima di aprire alla geotermia si prepara una cortina fumogena  di promesse ( turismo, prodotti di qualità, sentieristica)...STRANO MODO QUELLO DI VOLER SVILUPPARE LA Valdorcia abolendo l'area protetta...che dà noia a chi vuole sfruttare la geotermia..l'affare del secolo i Toscana che rischia di sputtanare tutto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!